Guida dello Studente della Facoltà  di Lettere e Filosofia

Università  degli Studi di Roma "Tor Vergata"
Guida dello Studente della Facoltà di Letttere e Filosofia

IL SERVZIO SARA’ ATTIVO SOLO QUANDO LA BANDIERINA IN CORRISPONDENZA DEL PROPRIO CORSO SARA’ VERDE

ISTRUZIONI PER LA COMPILAZIONE DEL PIANO DEGLI STUDI PER GLI STUDENTI EX 270 (NE E’ RACCOMANDATA LA LETTURA PRIMA DI ACCEDERE AL SERVIZIO)

SI RICORDA AGLI STUDENTI CHE E’ NECESSARIO, OTTENUTA L’APPROVAZIONE DEL PIANO, STAMPARE UNA COPIA DELLO STESSO E PRESENTARLA A TUTTI GLI ESAMI


CHI NON INTENDESSE MODIFICARE IL PIANO PRESENTATO NELL’ANNO PRECEDENTE NON DOVRA’ FARE NULLA

COMPILAZIONE DEL PIANO DI STUDI: cliccare qui

Per compilare il Piano di studi è necessario autenticarsi inserendo negli appositi spazi numero di matricola e password

Piani di studio: inserimento credenziali per la compilazione
Piani di studio: inserimento credenziali per la compilazione

Una volta inseriti i propri dati comparirà una pagina di ricapitolazione dei dati dello studente

Premere “Avanti” dopo aver selezionato il curriculum prescelto. Comparirà una schermata contenente l’elenco di tutti i curricula, se presenti, del Corso di Laurea (nel caso in cui il Corso di Laurea preveda un solo curriculum, il nome del curriculum coinciderà con quello del Corso di Laurea)

Premere “Avanti”. Comparirà una pagina, articolata in riquadri.

Per ciascun riquadro selezionare gli esami che si intende sostenere, specificando anche l’anno (primo, secondo o terzo nel caso del triennio, primo o secondo quando di tratti del percorso Magistrale) in cui si prevede di sostenerli (l’indicazione è vincolante solo per i Corsi di Laurea che lo prevedano espressamente).

In caso di blocco opzionale è necessario, oltre che mettere la spunta sull’esame che si intende sostenere, mettere la spunta su NO in tutte le altre discipline facenti parte del blocco. Mettere la spunta anche su tutti gli insegnamenti obbligatori (del Corso di laurea e, specificamente, del curriculum), così da poter indicare l’anno in cui si pensa di sostenere l’esame  nel rispetto, laddove previsto, delle propedeuticità.

Quando il Manifesto del proprio corso prevede la possibilità, per un insegnamento di base, caratterizzante o affine da 12 CFU, di selezionare in alternativa all’insegnamento complessivo, il solo modulo A o anche il solo modulo B, sotto la titolatura dell’insegnamento compariranno due caselle, ciascuna in corrispondenza di uno dei moduli.

Per selezionare l’esame da 12 CFU sarà sufficiente mettere la spunta in corrispondenza dell’anno in cui si intende sostenere l’esame da 12 CFU; per selezionare, invece, il solo modulo A (o, laddove consentito, B), è necessario mettere la spunta sulla casella in corrispondenza del modulo A (o B) oltre che in corrispondenza dell’anno in cui si intende sostenere l’esame.

Quando l’operazione di selezione di un singolo modulo non risulta possibile è perché questa eventualità non è contemplata dal Manifesto del corso di Laurea

ESAMI A SCELTA DELLO STUDENTE

A differenza degli altri riquadri, per selezionare l’esame a Scelta (un esame da 12 CFU o 2 da 6, come alla voce 5.A del Manifesto) occorrerà scorrere l’apposita tendina fino ad individuare l’insegnamento/gli insegnamenti desiderati.

La tendina contenente tutti gli esami della Facoltà (presente come ultimo quadro in ciascun piano di studio) potrebbe presentare, per il medesimo insegnamento, codici diversi. In realtà la parte importante di questi codici è quella iniziante con 804; quando questa parte è uguale si può scegliere indifferentemente una della voci presenti nella lista (es. H53-8048100-2 e H60-8048160-2 sono da ritenersi identici).

N.B. NON E’ POSSIBILE PREVEDERE IN QUESTA VOCE LABORATORI, NE’ IDONEITA’, NE’ TIROCINI O ALTRI INSEGNAMENTI SENZA SSD

CREDITI FUORI STANDARD

A partire da quest’anno (2009-2010) nel modulo del piano di studi è stata aggiunta una nuova sezione, denominata “Crediti fuori standard”, per mezzo della quale sarà possibile inserire:

- CFU relativi ad un’altra Laurea (di Vecchio Ordinamento o Specialistica, per chi compili il piano di studi relativo ad un corso di Laurea Magistrale; anche Triennale per chi iscritto ad un corso di Laurea Triennale) per i quali si intende chiedere il riconoscimento. Si tenga presente che, nel caso di richieste di riconoscimenti,  è opportuno, prima di compilare il piano, rivolgersi ai tutor del proprio corso di laurea muniti della lista degli esami sostenuti comprensiva di SSD.

N.B. Gli esami riconosciuti saranno integrati nella carriera dello studente solo a seguito della delibera del C.d.L. interessato.

- CFU conseguiti o da conseguire in discipline previste nel Manifesto dei precedenti a.a. ma disattivate per l’anno in corso (es. Sociologia della musica, completamente disattivato, o Paleografia greca B per chi nell’anno a.a. 2008-2009 avesse conseguito 12 cfu in questa disciplina che nell’anno corrente ne prevede invece solo 6). In questo caso, essendo riportato un esame in meno nel quadro che originariamente ospitava l’esame disattivato e inserito tra i crediti fuori standard, è normale che il controllo finale riscontri una irregolarità sugli insegnamenti selezionati nel quadro in questione: occorre ignorare il messaggio (es. Scienze della comunicazione: è stato disattivato nel 2009 l’esame di Teorie e tecniche del giornalismo scientifico: radio e new media, previsto l’anno prima nel quadro V – discipline nel SSD SPS/08 all’interno del quale occorre selezionare 3 moduli da 6 cfu. Chi lo avesse sostenuto dovrà riportare l’esame della dott. Castelnuovo tra i CFU fuori standard e selezionare 2 e non 3 discipline nel quadro V).

- CFU conseguiti per integrare i crediti già conseguiti in insegnamenti necessari per l’accesso alle SSIS (benché ai fini del reclutamente le SSIS siano state disattivate, allo stato attuale restano vigenti i requisiti previsti dal DM di febbraio 2005; cfr. avviso 187 della Bacheca di questa Guida). Si ricorda agli studenti che nella nostra Facoltà è stato stabilito, per mezzo di delibera del CdF, che possano essere acquisiti CFU oltre i 180/120 solo per integrare il proprio curriculum ai fini di quanto previsto dal su citato Decreto.

- gli eventuali obblighi formativi aggiuntivi da soddisfare entro il primo anno.

In tutti questi casi, nella pagina dei Crediti fuori standard occorrerà riportare la denominazione esatta della disciplina, il numero dei CFU, e lo stato della disciplina (se sia stata già sostenuta e dunque riconosciuta, se sostenuta in altro corso di laurea e perciò in attesa di riconoscimento, o, infine, se presente nel precedente piano di studi ma non ancora sostenuta).

Compiute le operazioni fin qui descritte premere “Avanti”.

Nella pagina successiva comparirà un riquadro in cui sarà possibile inserire eventuali osservazioni o note da riportare alla commissione incaricata dell’approvazione del piano di studi.

Premere “Avanti”. Apparirà il riepilogo degli insegnamenti selezionati. Qualora ci siano delle incongruenze il sistema evidenzierà le irregolarità commesse.

Superata la fase di controllo sarà possibile procedere con l’invio del Piano di studi oppure salvarlo in attesa di apportarvi ulteriori modifiche.

Si ricorda, infine, agli studenti di Laurea Magistrale che il piano di studi si riferisce solo ed esclusivamente al biennio (non occorrerà pertanto fare riferimento, in nessun caso, agli esami sostenuti nel corso del triennio).

BIENNALIZZAZIONI

Laddove non sia previsto un insegnamento (e dunque un codice) specifico per le seconde annualità (è il caso di esami diversi dalle Lingue o dalle Letterature, che hanno codici specifici per ciascuna annualità) e si desideri invece, se consentito dal proprio Corso di laurea, biennalizzare un insegnamento, si potrà 1) selezionare il codice della prima annualità in due quadri diversi che presentino il codice interessato e apporre la spunta su un anno di riferimento diverso da quello della prima annualità; 2) selezionare l’insegnamento dalla lista degli esami a scelta dello studente (menu a tendina collocato in fondoo ai moduli dei PDS) e indicare un anno di riferimento diverso da quello prescelto per la prima annualità


MESSAGGI DI ERRORE

A volte capita che al termine della compilazione il sistema restituisca dei messaggi di errore. Di seguito è spiegato come comportarsi a seconda delle diverse tipologie:

- Per iscriversi al secondo anno bisogna avere almeno 30 crediti (o messaggi analoghi per anni successivi al primo): gli studenti del II anno che abbiano conseguito meno di 30 CFU UNA VOLTA COMPILATO IL PIANO dovranno, per poterlo inviare, inviare un messaggio ai responsabili della commissione piani di studi del proprio corso o al supporto di questa guida indicando il proprio corso di laurea e il numero di matricola (oltre al nome e al cognome). Il sistema blocca infatti a chi si trovi in questa condizione l’invio del piano per omogeneità con quanto accade per altre Facoltà dell’Ateneo. (Si ricorda che dopo la chiusura il piano non sarà più modificabile a meno di un intervento della commissione piani di studio del proprio corso di laurea).

- La somma dei crediti di un anno non dovrebbe superare gli 80 crediti: si tratta di un avvertimento, che non impediche la chiusura del piano. Il sistema rileva uno squilibrio nella distribuzione dei CFU e invita a verificare che si tratti di un errore oppure di una decisione ponderata. In questo secondo caso si può andare avanti e consegnare il piano

- Ci sono esami specificati piu’ volte in anni differenti:  anche questo non è un errore. Il sistema rileva una potenziale ripetizione e pertanto invita a verificare che si tratti di un errore oppure, come probabile, di una biennalizzazione. Anche in questo caso nulla impedisce la compilazione del piano.

- Qualora siano state inserite tra i CFU fuori standard discipline disattivate per questo anno accademico è normale che il sistema riscontri la mancanza di una disciplina nel quadro corrispondente: ignorare il messaggio

INDICAZIONE ESAMI SOSTENUTI

Per riportare gli esami sostenuti gli studenti del II anno dovranno attenersi a quanto segue

- Esami previsi dal proprio corso per la totalità dei moduli offerti (es. esami da 6 cfu o da 12 cfu che devono però essere sostenuti in un’unica soluzione): occorre mettere la spunta SOLO in corrispondenza della voce “Sostenuto”

- Esami previsti nel proprio piano da 6 cfu ma relativi ad insegnamenti costituiti moduli per complessivi 12 o 18 CFU: è il caso di tutti quei quadri in cui si dice di scegliere 2 esami da 6 o uno da 12 nell’ambito di una lista offerta. Per indicare che è stato svolto, perché previsto dal proprio Manifesto, l’esame da 6 cfu (in genere il modulo A) di un insegnamento che prevede 12 CFU (sia A che B), è necessario mettere la spunta su “NO” e sul quadratino corrispondente al modulo che è stato sostenuto. Non deve invece essere messa la spunta su “Sostenuto” e sul quadratino corrispondente al modulo scelto: in questo caso, infatti, il sistema conteggerebbe l’esame per 12 CFu intendendo che 6 cfu sono stati già svolti e 6 siano invece ancora da svolgere e si supererebbe il numero dei crediti massimo per il proprio corso.

- Nel caso in cui, per un problema del software, il sistema di calcolo degli esami sostenuti non tenga conto degli esami a scelta libera (quelli selezionabili con la tendina), per completare il piano lo studente li dovrà indicare come “da sostenere” anche qualora siano stati già sostenuti.

Questa informazione non avrà alcuna ripercussione sulla carriera dello studente dal momento che farà fede, ai fini della carriera, solo la registrazione di quegli esami nel TOTEM, e non l’indicazione contenuta nel piano.


COMPILAZIONE DEL PIANO DI STUDI PER GLI STUDENTI DEL EX 270

SI RICORDA AGLI STUDENTI CHE E’ NECESSARIO, OTTENUTA L’APPROVAZIONE DEL PIANO, STAMPARE UNA COPIA DELLO STESSO E PRESENTARLA A TUTTI GLI ESAMI